Il nostro segreto contro la zanzara tigre

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Origini della zanzara tigre

zanzara tigre

Importata nel mondo occidentale dall’Asia attraverso il commercio di copertoni usati, dove ha trovato una ambiente adatto alla propria diffusione, la zanzara tigre (Aedes albopictus) si è diffusa negli ultimi vent’anni abbondantemente sia negli Stati Uniti che in Europa, arrivando a costituire un serio motivo di preoccupazione sanitaria e ambientale. L’aspetto caratteristico la rende ben riconoscibile: ha il corpo nero a bande trasversali bianche sulle zampe e sull’addome e una striscia bianca solca il dorso e il capo, si distingue dalle altre zanzare per le abitudini e il ciclo di vita.

Adattamento climatico della zanzara tigre

La zanzara tigre è riuscita a superare barriere ambientali notevoli: infatti, depone le uova in ambienti asciutti e poco luminosi dove sono in grado di superare inverni anche rigidi. Il ciclo riprende poi quando la temperatura si aggira sui 10 gradi e questi ambienti si riempiono di acqua grazie a fenomeni di condensa. Le uova si schiudono, danno origine a larve e poi a zanzare adulte che colonizzano le zone circostanti “a focolaio”. In Italia, è presente come insetto adulto da marzo a novembre-dicembre, ma la deposizione della uova invernali, quelle destinate a svernare, si conclude entro la fine di ottobre e metà novembre

Pericoli per la salute della zanzara tigre

E’ un insetto vettore di diverse malattie virali, in particolare quelle causate da arbovirus, tra cui la Chikungunya, la dengue, la febbre gialla e alcune encefaliti nelle zone tropicali e in numerose zone dell’Asia. Nelle nostre zone questi agenti patogeni sono assenti e quindi questo rischio è solo teorico.

Anche la sola puntura della zanzara tigre rappresenta un problema. E’ un insetto molto aggressivo, che punge soprattutto nelle ore più fresche della giornata, al mattino presto e al tramonto, e riposa di notte sulla vegetazione. Le sue punture procurano gonfiori e irritazioni persistenti, pruriginosi o emorragici, e spesso anche dolorosi.

Nelle persone particolarmente sensibili, un elevato numero di punture può dare luogo a risposte allergiche che richiedono un’attenzione medica. La presenza della zanzara tigre in numerosi focolai quindi può arrivare ad alterare le abitudini delle persone, inibendo i bambini e gli anziani dal giocare e sostare all’esterno nelle ore fresche della giornata, proprio quelle più piacevoli e adatte a questo genere di attività.

La nostra soluzione contro la zanzara tigre

Se anche tu come la maggior parte dei nostri clienti hai già provato qualsiasi sistema dal sistema artigianale, agli zampironi alle macchine a gas che attirano le zanzare e sei quindi disperato ma vuoi a riappropriarsi del tuo giardino ecco il sistema che fa al caso tuo. Non ti nascondo che negli anni anche noi abbiamo provato tutti questi sistemi con a volte i risultati accettabili a volte disastrosi e clienti arrabbiati.

Dopo vari tentativi e studi la nostra soluzione è la nebulizzazione automatica che avviene in due fasi: all’alba un trattamento insetticida con piretroidi, presidio medico chirurgico, molto sicuro ma efficace e persistente. E all’imbrunire o ogni qualvolta si voglia usufruire il del giardino senza pericoli un prodotto naturale formulato da oli essenziali che emana un gradevole profumo ma con la capacità di allontanare le zanzare e gli insetti molesti. La nebulizzazione automatica di insetticida garantirà la completa eliminazione di questi fastidiosi insetti e la bonifica continua non ne consentirà la proliferazione, il prodotto naturale allontanerà gli sciami che tenderanno naturalmente ad avvicinarsi creando una sorta di barriera naturale gradevolmente profumata.

Sarà sufficiente una presa di corrente e una presa d’acqua per alimentare l’impianto da cui partiranno i tubi e gli ugelli a circondare il giardino. E’ possibile fare una formula di noleggio a lungo termine o il classico acquisto. La nostra garanzia soddisfatti o rimborsati: se non risolviamo il problema ritiriamo la macchina e nulla sarà dovuto.

Altri articoli interessanti sulle zanzare

West Nile Virus

Zanzare vettore e il virus West Nile

Non solo nei paesi dell’Africa o dell’India ma purtroppo arrivano anche da noi e sono ogni anno più numerosi Sto parlando di