Come fanno le zanzare a trasmettere malattie?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Le malattie trasmissibili dalla zanzara sono: malaria, febbre gialla, chikungunya, dengue, zika ed altre.

Il virus viene trasmesso all’uomo tramite il morso di una zanzara infetta. Solo poche specie di zanzare sono vettori del virus. Cos’è un vettore? Un vettore è un veicolo che trasporta e trasmette una malattia al suo organismo ospite. I vettori includono animali e microrganismi che trasmettono diverse malattie. I vettori più comuni sono gli artropodi, che sono animali invertebrati con uno scheletro esterno chiamato esoscheletro. Gli artropodi includono zanzare, zecche, pidocchi, mosche e pulci. Ad esempio, le zecche possono trasportare la malattia di Lyme e alcune zanzare possono portare febbre gialla, malaria e febbre dengue.

Quando una zanzara morde una persona che ha il virus nel sangue, la zanzara viene infettata dal virus che passando dall’intestino della zanzara poi finisce nelle sue ghiandole salivari. Una zanzara infetta può successivamente trasmettere quel virus a persone sane mordendole. Questo significa che le malattie trasmesse dalla zanzara non sono trasmissibili da uomo a uomo se non attraverso un contatto accidentale del sangue.

La malaria

La storia naturale della malaria comporta infezione ciclico degli esseri umani e femminili Anopheles zanzare. Nell’uomo i parassiti crescono e si moltiplicano prima nelle cellule del fegato e poi nei globuli rossi del sangue. Nel sangue, successive covate di parassiti crescono all’interno dei globuli rossi e li distruggono, rilasciando parassiti figlie (“merozoiti”) che continuano il ciclo invadendo altri globuli rossi.

I parassiti dello stadio sanguigno sono quelli che causano i sintomi della malaria. Quando certe forme di parassiti fase sangue (gametocytes, che si verificano in forme maschio e femmina) sono ingeriti durante l’alimentazione di sangue da una femmina Anopheles zanzara, si accoppiano nell’intestino della zanzara e iniziare un ciclo di crescita e moltiplicazione nella zanzara. Dopo 10-18 giorni, una forma del parassita chiamata sporozoite migra verso le ghiandole salivari della zanzara. Quando la zanzara Anopheles fa una farina di sangue su un altro essere umano, la saliva anticoagulante viene iniettata insieme agli sporozoiti, che migrano nel fegato, iniziando così un nuovo ciclo.

Così la zanzara infetta trasporta la malattia da un essere umano all’altro (agendo come un “vettore”), mentre gli esseri umani infetti trasmettono il parassita alla zanzara, A differenza dell’ospite umano, il vettore della zanzara non soffre della presenza dei parassiti .

Ciclo vitale della Malaria

Le zanzare fanno quindi da tramite tra il serbatoio o soggetto ammalato e nuovo soggetto sano a cui viene iniettato il virus. La nostra fortuna è che non ci sono molti casi di soggetti che contraggono la malattia e nei rari casi i soggetti vengono prontamente isolati allo scopo di evitare la diffusione.

E’ fondamentale interrompere questo ciclo prima che si trasformi in una vera epidemia come avviene nei paesi sottosviluppati dove la zanzara miete centinaia di migliaia di vittime ogni anno e come è successo anche da noi in passato.

    Contattaci per maggiori informazioni

    Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Altri articoli interessanti sulle zanzare

    West Nile Virus

    Zanzare vettore e il virus West Nile

    Non solo nei paesi dell’Africa o dell’India ma purtroppo arrivano anche da noi e sono ogni anno più numerosi Sto parlando di